Debiti con la banca

,

consulenza ai debitori

Convenzione per Studi Legali, Organismi di Conciliazione... CONVENZIONE “Debiticonlabanca” Studi Legali, Organismi di Conciliazione e Associazioni di Categoria: A partire dal 1 gennaio 2014 sono iniziate le sottoscrizioni della...

Leggi tutto

Glossario

ACCREDITI BANCARI
Rappresentano le somme di denaro che fanno aumentare le disponibilità sul conto corrente del cliente.

AGGIOTAGGIO
E’ l’azione con la quale si vuole divulgare notizie false e tendenziose al fine di alterare il prezzo del valore mobiliare (azioni, ecc).

ANATOCISMO
L’anatocismo è la forma di capitalizzazione degli interessi su un capitale, con lo scopo di far produrre interessi su interessi.

La banca addebita alla fine di ciascun trimestre l’interesse sul conto corrente. L’interesse diventa capitale producendo altri interessi nel trimestre successivo, e così via. Questo meccanismo viene chiamato dell’interesse composto, cioè sommare al capitale di debito residuo, gli interessi ad ogni scadenza o trimestre di pagamento, anche se sono regolarmente pagati.

Questo tipo di capitalizzazione composta determina una crescita esponenziale del debito, con conseguente crescita del debito del correntista.

APERTURA DI CREDITO BANCARIO
Con questa operazione, la Banca mette a disposizione del cliente, una somma di denaro da utilizzare in una o più soluzioni, tramite i vari servizi offerti dalla Banca stessa.
L’apertura di credito può essere:
A revoca: quando viene concessa per un tempo indeterminato; in questo caso il rientro dell’esposizione potrà avvenire o per volontà del cliente o per richiesta della Banca nel caso ne ravvisi la necessità, come a seguito di utilizzi anomali o scorretti.
Con durata predeterminata stabilita nel momento della sottoscrizione del contratto.
La disponibilità iniziale della somma può essere ripristinata dal cliente con propri versamenti o con bonifici o accrediti di qualunque natura.

BENEFICIO DEL TERMINE
Il debitore decade dal beneficio del termine (decadenza dal beneficio del termine) quando sia divenuto insolvente o abbia diminuito le garanzie. In questi casi il creditore (banca o finanziaria) può esigere immediatamente il credito residuo.

CARTOLARIZZAZIONE
La cartolarizzazione è una tecnica finanziaria che prevede la cessione di crediti o immobili, ad una società appositamente costituita (detta “società veicolo”) a fronte della corresponsione di un prezzo di cessione. La società veicolo finanzia tale pagamento tramite l’emissione di titoli che verranno rimborsati esclusivamente con i ricavi ottenuti dalla gestione delle attività cedute. COMMISSIONI BANCARIE
In un contratto di apertura di credito (fido bancario) sottoscritto tra banca e cliente, si definisce commissione di massimo scoperto una percentuale, calcolata al tasso convenuto, sulla massima esposizione (saldo negativo) avuta sul conto corrente durante il trimestre di riferimento ed essa si aggiunge agli interessi convenzionali (interesse). La natura della commissione e la giustificazione per la sua applicazione si sono modificate nel tempo. Pur derivando dalla cosiddetta provvigione di conto, dovuta in relazione alla semplice disponibilità delle somme anche se non utilizzate, la commissione di massimo scoperto si giustifica in ragione del maggior rischio assunto dalla banca sulla somma massima utilizzata nel periodo.

CONTRATTI BANCARI
Attraverso i contratti bancari tipici, la banca esercita la sua funzione tipica di impresa di intermediazione nel credito che si realizza attraverso lo svolgimento di operazioni attive e passive. Con le prime, la banca impiega la propria disponibilità di capitali concedendo credito ed assumendo così la veste di creditore; con le seconde raccoglie risparmio tra il pubblico, assumendo la veste di debitrice. Appartengono alla categoria dei contratti bancari tipici il deposito bancario, l’apertura di credito e lo sconto bancario. Inoltre, vengono fatti rientrare anche quelli attraverso i quali si attua l’intervento della banca nei pagamenti, quali i conti correnti bancari, le convenzioni di assegno, i crediti documentari. Diversamente, si considerano operazioni accessorie quelle attività mediante le quali la banca non svolge la sua tipica attività intermediaria nel credito, ma presta al pubblico servizi diversi come il deposito di titoli in amministrazione, il servizio della cassetta di sicurezza, i depositi di custodia di titoli e valori, i depositi a custodia chiusi, il servizio incassi di titoli o di valuta estera, il cambio della moneta ed altri. Infine si parla di contratti occasionalmente bancari ogniqualvolta la banca si avvale di strumenti negoziali previsti dall’ordinamento a favore di tutti i soggetti (ad es. mutuo, riporto, fideiussione, avallo, accettazione cambiaria, mandato di credito). Tali contratti, in quanto posti in essere da una banca, pur non assumendo la qualifica di contratti bancari, possono tuttavia subire modifiche nella loro disciplina (ad es. un mutuo può assumere particolari caratteri nei cd. finanziamenti bancari nei quali, pur rimanendo invariata la causa del negozio, diventa sempre elemento del contratto la destinazione della somma mutuata: cd. mutuo di scopo).

CREDITO FONDIARIO
Le banche possono concedere tale credito per finanziamenti a medio-lungo termine garantiti da un’ipoteca di primo grado su immobili.

DUE DILIGENCE
Può essere definita come quell’attività organizzata finalizzata alla raccolta e alla verifica di informazioni di natura patrimoniale, finanziaria, economica, gestionale, strategica, fiscale ed ambientale relativamente ad un’azienda oggetto di acquisizione o possibile acquisizione in modo da ottenere come risultato finale una fotografia particolareggiata della realtà in esame. Si tratta in altre parole di un’indagine volta alla conoscenza di una società target, focalizzata sulla rilevazione di fattori critici di successo, di punti di forza e di debolezza e, in particolare, di eventuali rischi che potrebbero compromettere la creazione di valore per l’investitore.

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE
Il pignoramento è l’atto con cui si da seguito all’espropriazione immobiliare. Si esegue mediante notifica al debitore e successiva trascrizione di un atto nel quale gli si indicano esattamente, con gli estremi richiesti dal codice civile per l’individuazione dell’immobile ipotecato, i beni e i diritti immobiliari che si intendono sottoporre a esecuzione. Immediatamente dopo la notificazione l’ufficiale giudiziario consegna copia autentica dell’atto con le note di trascrizione al competente conservatore dei registri immobiliari, che trascrive l’atto e gli restituisce una delle note. Le attività previste possono essere compiute anche dal creditore pignorante, al quale l’ufficiale giudiziario, se richiesto, deve consegnare gli atti di cui sopra. Inoltre, il creditore può far pignorare oltre l’immobile anche i mobili che lo arredano, quando appare opportuno che l’espropriazione avvenga unitariamente. In tal caso l’ufficiale giudiziario forma atti separati per l’immobile e per i mobili, ma li deposita insieme nella cancelleria del tribunale.

FIDEIUSSIONE
Contratto con cui un soggetto (il fideiussore), obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di un’obbligazione altrui. La fideiussione può garantire il credito per intero oppure solo in parte. Può essere prestata anche per obbligazioni future o condizionali. Fideiussore e debitore principale sono obbligati in solido; vale a dire che il creditore può chiedere il pagamento all’uno o all’altro, senza alcun obbligo di rivolgersi prima al debitore principale, salvo che sia convenuto diversamente. Il fideiussore che ha pagato acquisisce i conseguenti diritti di creditore nei confronti del debitore principale.

GIACENZA
Intesa come l’intervallo di tempo in cui una data somma di denaro resta depositata in un conto corrente o utilizzata a debito dal cliente.

GIROCONTO
Il titolare di un conto corrente ordina alla propria Banca di accreditare una certa somma sul conto corrente di un’altra persona.

HOME BANKING
E’ il aervizio Bancario orientato alla clientela privata mediante il collegamento telematico fra utente e banca al fine di eseguire una serie di operazioni direttamente sul proprio conto o richiesta di informazioni relative al proprio rapporto bancario.

IPOTECA
E’ il diritto reale di garanzia mediante il quale il creditore ha il diritto di ottenere l’esproprio dei beni che sono stati vincolati a garanzia del suo credito.

IUS VARIANDI
E’ la voce del vocabolario latino che indica il diritto di modificare le condizioni iniziali del contratto.

MUTUI FONDIARI
Il mutuo fondiario è un particolare tipo di prestito, a lunga scadenza garantito da ipoteca su immobili. Concesso a condizioni agevolate, ossia a tassi di interesse particolarmente bassi, da istituti bancari autorizzati e sottoposti ad una speciale legislazione. Il mutuo fondiario è visto anche come una modalità di finanziamento e non ha una specifica destinazione in quanto può essere utilizzato, ad esempio, per lo start up di una professione, per comprare o ristrutturare un’abitazione. Di norma, mediante perizia viene finanziato circa l’80% del valore cauzionale dell’immobile offerto in garanzia o del costo della costruzione, compreso il costo di acquisto dell’area edificabile. Permette, inoltre, di pagare oneri notarili di stipula ed oneri catastali di importo più basso rispetto ad altre tipologie di mutuo ipotecario. È normalmente prevista, come per gli altri mutui, la possibilità di estinguerlo anticipatamente come da contratto sottoscritto.

MUTUO
Il mutuo è il contratto col quale una parte (mutuante) consegna all’altra (mutuatario) una determinata quantità di denaro o di altre cose fungibili, e l’altra si obbliga a restituire altrettante cose della stessa specie e quantità. Nell’uso comune del termine, il mutuante è in genere una Banca, la quale eroga al mutuatario una determinata somma di denaro; il mutuatario a sua volta si impegna a restituire altrettanto denaro (maggiorato degli interessi concordati nel contratto) in un determinato periodo di tempo, rispettando un piano d’ammortamento. Poiché, in genere, il mutuo é erogato al fine di consentire l’acquisto di un immobile da parte del mutuatario, il contratto prevede la costituzione di un ipoteca su tale immobile, a garanzia del pagamento del debito.

REVOCATORIE FALLIMENTARI
L’azione revocatoria fallimentare è lo strumento con il quale il curatore colpisce tutte le operazioni compiute dal fallito nel periodo sospetto, con un’attenuazione dei presupposti ed una maggiore agevolazione probatoria rispetto alla revocatoria ordinaria, dato che quest’ultima comporta utilità per il solo creditore procedente, il quale può poi coattivamente soddisfarsi sul bene alienato dal debitore al terzo.

SIGNORAGGIO
Per signoraggio viene comunemente inteso l’insieme dei redditi derivanti dall’emissione di moneta. Con riferimento all’euro il reddito da signoraggio generato dall’emissione della moneta è definito come reddito originato dagli attivi detenuti in contropartita delle banconote in circolazione e viene ricompreso nel calcolo del reddito.

TRUST
Il trust (letteralmente “affidamento”) è un istituto del sistema giuridico anglosassone di common law, sorto nell’ambito della giurisdizione di equity, che serve a regolare una molteplicità di rapporti giuridici di natura patrimoniale (isolamento e protezione di patrimoni, gestioni patrimoniali controllate ed in materia di successioni, pensionistica, diritto societario e fiscale).

 

facebook rss