Debiti con la banca

,

consulenza ai debitori

Convenzione per Studi Legali, Organismi di Conciliazione... CONVENZIONE “Debiticonlabanca” Studi Legali, Organismi di Conciliazione e Associazioni di Categoria: A partire dal 1 gennaio 2014 sono iniziate le sottoscrizioni della...

Leggi tutto

Difenditi dalle Banche

Le banche ottengono con facilità decreti ingiuntivi per somme illegittime, certificate come certe, liquide ed esigibili ai sensi dell’art. 50 del Testo Unico Bancario (D.L.gs.n.385/1993).

Dalle informazioni che riceviamo quotidianamente dagli studi legali e dalla nostra esperienza possiamo affermare che spesso la banca anziché essere creditrice e dichiarata debitrice nei confronti del correntista o mutuatario.

Per questo motivo i decreti ingiuntivi emessi dalle banche e finanziarie possono presentare i requisiti della non veridicità delle attestazioni emesse dai dirigenti bancari circa la certezza e l’ammontare del credito riportato nelle scritture contabili.

La normativa e la consolidata giurisprudenza in tema di anatocismo, interessi usurai e nullità dei contratti di mutuo, leasing e conti correnti, consentono, oggi, ai correntisti ed ai titolari di mutui e leasing di opporsi contro tali atti.

Per quanto riguarda i conti correnti, un altro aspetto riguarda l’ottenimento da parte delle banche di decreti ingiuntivi, molto spesso muniti della formula di provvisoria esecuzione, fondata esclusivamente sui “saldaconti” che risultano per la maggior parte delle volte non fondate sulle reali ragioni di credito.

Invece, per i mutui il più delle volte vi sono nei contratti clausole, vizi, nullità e costi eccessivi che fanno superare il limite di soglia previsto dalla legge antiusura, che possono consentire l’azzeramento degli interessi o la diminuzione degli stessi.

I costi inseriti nei mutui e tutti gli oneri inclusi nei contratti concorrono a determinare il tasso effettivo (conosciuto con il nome di TAEG, Tasso annuo effettivo globale) preso a base per il confronto con il tasso ai fini dell’usura. Il TAEG si calcola secondo le modalità stabilite dalle legge, da Decreti Ministeriali e dal Comitato interministeriale di credito e risparmio.
Le banche e le finanziarie hanno l’obbligo in base alla legge di indicare il TAEG (chiamato anche ISC, Indicatore Sintetico di Costo) nei contratti di mutuo. In molti casi il TAEG (tasso annuo effettivo globale) risulta superiore al tasso soglia usura, quindi in usura, con il totale recupero degli interessi già pagati.

Se hai ricevuto dalla Banca un Decreto Ingiuntivo, Precetto, Pignoramento ed hai un’Esecuzione in corso puoi farti analizzare il mutuo o il conto corrente, e se emergono anomalie e criticità evidenti, chiedere il ricalcolo degli stessi, e chiedere la restituzione degli interessi, oneri. commissioni e spese illegittimamente addebitate dalle banca.

Per informazioni: info@debiticonlabanca.it

Il tuo nome e congome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

facebook rss